Un week-end alle terme di Ischia

0
124

Ci sono diverse persone che sognano, almeno una volta nella vita, di visitare la bellissima isola d’Ischia. Ebbene, in primo luogo, è necessario mettere in evidenza come non sia sufficiente un week end per poter visitare come si deve una simile bellezza dal punto di vista paesaggistico, culturale e artistico.

Insomma, è impensabile visitare Ischia senza dare un’occhiata allo splendido borgo di Ischia Ponte, ma anche il Castello Aragonese: già per questi due luoghi incantevoli, uno dei suggerimenti migliori da seguire è quello di visitarli al mattino presto evitando, specialmente durante le giornate estive, di optare per orari eccessivamente caldi.

L’isola di Ischia rappresenta la soluzione ideale per poter godere di un soggiorno in totale relax, passando il tempo tra le terme, il mare e una cucina che vi saprà conquistare fin dal primo momento.

Le sorgenti termali

Tra le principali caratteristiche dell’isola di maggiori dimensioni di tutto il gruppo delle Flegree, troviamo sicuramente il fatto di mettere a disposizione dei turisti, e di chi vi abita ovviamente, delle sorgenti termali veramente meravigliose.

Dal punto di vista naturalistico non ci sono dei termini che riescono a spiegare in modo completo ed esaustivo la bellezza di Ischia. Le proprietà delle acque termali dell’isola di Ischia sono decisamente conosciute fin da un gran numero di secoli prima della nascita di Cristo, dal momento che le prime testimonianze risalgono ai tempi degli antichi greci. Una vera e propria tradizione millenaria che è nota un po’ in tutto il mondo.

Gli aspetti vantaggiosi che sono legati alle acque termali sono conosciuti un po’ da tutti e portano in dote un benessere completo sia per il corpo che per lo spirito. Proprio per questo motivo un fine settimana, ma anche solamente una giornata a Ischia, si deve dedicare necessariamente alla visita di un centro termale. I vantaggi legati alle acque di Ischia sono stati svelati in riferimento al trattamento di svariate malattie, e all’epoca del Rinascimento divennero molto famose per migliorare il benessere di tante persone. Una pratica molto tradizionale che, però, almeno inizialmente, era dedicata solamente alla classe nobiliare e solo a partire dal XVII secolo si diffuse un po’ a tutta la popolazione, comprese le classi sociali meno abbienti.

Le terme di Ischia più famose

I Giardini Poseidon si caratterizzano per corrispondere al parco termale di Ischia di maggiori dimensioni in riferimento all’intera isola. Al loro interno c’è solo l’imbarazzo della scelta, dal momento che sono ospitate la bellezza di 20 piscine, di cui tre di acqua marina, con una temperatura che va da 28 fino a 40 gradi.

Interessante anche la presenza di una grotta di vapore all’interno dei Giardini Poseidon, senza dimenticare una particolare area in cui si può scegliere di alternare dei bagni caldi a dei bagni freddi, oltre che una zona espressamente dedicata alle gambe così come allo svolgimento di esercizi appositamente focalizzati per dare beneficio all’apparato vascolare.

Tra passeggiate all’interno di meravigliose oasi naturali, ma anche svariati giardino e un gran numero di terrazze in cui si può ammirare la natura incontaminata. Non solo, dal momento che c’è pure una spiaggia da ben mezzo chilometro, che consentirà di trovare ulteriore relax proprio in riva al mare.

Tra gli altri centrali termali maggiormente diffusi a Ischia troviamo senza ombra di dubbio il Parco termale Negombo. Anche in questo caso, si tratta di un parco è completamente immerso nella meravigliosa natura che caratterizza l’isola di Ischia e si affaccia proprio sulla spiaggia privata legata alla baia di San Montano. Dal punto di vista delle acque termali, anche questo in caso presentano una temperatura differente. Nel percorso che è stato ribattezzato “Buco Nero”, gli ospiti potranno godersi un’alternanza tra cascate di acqua e una grotta di natura vulcanica, con una temperatura dell’acqua che si aggira intorno a 32 gradi.